Descrizione Progetto

O.P.S.A. – Operatori Polivalenti Soccorso in Acqua

L’Attività di Salvataggio in acqua, inquadrata nei Soccorsi Speciali della Croce Rossa Italiana, richiede un alto livello di competenza, di organizzazione e di dotazioni anche di carattere non sanitario a causa dell’ambiente o delle circostanze in cui essa viene svolta.

Tale attività è indirizzata alla ricerca, soccorso e recupero di infortunati dall’ambiente acquatico con situazioni non comuni o non permissive.

E’ inoltre compito dell’Attività di Salvataggio in Acqua della Croce Rossa Italiana garantire la massima diffusione delle tecniche elementari di prevenzione, auto-protezione e primo intervento alla popolazione ed a tutti gli Operatori del soccorso che si trovino a contatto con l’ambiente acquatico.

Come tutti i Soccorsi Speciali della C.R.I. gli Operatori del Salvataggio in Acqua intervengono in maniera ausiliaria e coordinata con le F.F. A.A., le Forze di Polizia e gli altri Enti Pubblici, per effettuare gli interventi operativi e formativi di volta in volta necessari nel campo del Salvataggio in Acqua con particolare riferimento alla ricerca e soccorso”.

L’attività di salvataggio in acqua dei gruppi O.P.S.A. è indirizzata alle diverse esigenze del territorio su cui operano; il termine “polivalenti” indica appunto la possibilità di operare su scenari acquatici diversi e con dotazioni di soccorso adatte.

Tra le attività svolte vi sono:

  • assistenza ai bagnanti presso strutture balneari chiuse o aperte (piscina, mare)
  • assistenza a manifestazioni sportive in ambiente acquatico (gare di nuoto in piscina, attività subacquee in mare, regate sul lago, gare di canoa sul fiume)
  • assistenza tecnica e sanitaria negli ambienti acquatici per conto del SSUEm 118, o in collaborazione con altri enti quali Guardia Costiera, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza
  • attività di protezione civile, ricerca e soccorso in emergenza in ambienti acquatici o alluvionali
  • attività di formazione interna e rivolta alla popolazione