IFRC

La Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies o IFRC) riunisce tutte le società nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.
È un’organizzazione internazionale non governativa che ha il compito di ispirare, incoraggiare e sostenere l’azione umanitaria delle società che ne fanno parte. Il suo sostentamento è garantito dai contributi annuali delle singole società nazionali e da finanziamenti finalizzati a programmi di soccorso e sviluppo.
La Federazione e le società nazionali, attualmente 190, insieme al Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR), costituiscono un’associazione che può contare su 97 milioni di persone, tra membri e volontari.
Alla fine della prima guerra mondiale Henry P. Davidson, un dirigente della Croce Rossa Americana, propose in una conferenza di medicina internazionale da lui organizzata e svoltasi a Parigi il 5 giugno 1919, di utilizzare il potenziale della Croce Rossa, fino ad allora utilizzato esclusivamente nei conflitti, per attività umanitarie in ambito civile e in tempo di pace.
Propose di federare le varie società nazionali in un istituto simile alla Società delle Nazioni che venne chiamato “Lega delle Società della Croce Rossa” al quale aderirono le associazioni nazionali di Italia, Francia, Giappone, Gran Bretagna e Stati Uniti. Tale istituto nel 1991 prese il nome di Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.
Il 19 ottobre 1994 gli è stato riconosciuto lo status di osservatore dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
La Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa ha dei compiti ben precisi all’interno del sistema Croce Rossa. Questi sono:

– legante tra le varie società nazionali
– favorirne la costituzione di nuove
– in cooperazione con l’UNDRO (United Nations Disaster Relief Organization) coordinare le azioni di soccorso come partner operativo dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) presta assistenza ai profughi fuori dalle zone di conflitto
– collabora con le società nazionali al miglioramento della salute della popolazione
– promuove l’educazione sanitaria in ambito giovanile promuove attività socio-sanitarie
– incoraggia la donazione del sangue promuovendo il Codice di etica per il dono e la trasfusione del sangue
– diffonde e approfondisce in collaborazione con il CICR la diffusione del Diritto internazionale umanitario

“…utilizzare il potenziale della Croce Rossa, fino ad allora utilizzato esclusivamente nei conflitti, per attività umanitarie in ambito civile e in tempo di pace

Henry P. Davidson

Dirigente American Red Cross
5 Giugno 1919 – Parigi

Mandato e Missione

Riunendo e federando 192 Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, universalmente riconosciute e presenti in tutte le aree geografiche, la IFRC è generalmente riconosciuta come il più grande network umanitario del mondo.

Il mandato è relativo alla promozione delle attività umanitarie svolte dalle Società Nazionali in favore dei gruppi vulnerabili e il coordinamento dei soccorsi soprattutto in caso di calamità e disastri naturali.
È particolarmente attiva anche sul fronte dei cambiamenti climatici e della prevenzione del rischio da disastri, investendo molto sul capacity-building dei membri delle Società nazionali.
In ciò è particolarmente evidente la differenza con il Comitato Internazionale della Croce Rossa, il cui mandato è prevalentemente focalizzato sulle vittime dei conflitti armati.

Il punto di forza della IFRC risiede proprio nella sua natura di federazione di società nazionali, presenti in quasi tutti i Paesi del mondo.
Il Segretariato della IFRC a Ginevra coordina il lavoro delle Società nazionali e sostiene la mobilitazione, anche finanziaria, a favore delle Società nazionali in caso di emergenza.
Per tale motivo, in caso di calamità o disastri naturali la Cooperazione italiana sceglie spesso di veicolare contributi finanziari attraverso il fondo bilaterale di emergenza in essere presso la IFRC, che destina tali fondi alle società nazionali interessate e coordina la risposta umanitaria nella fase di emergenza.

Fonte di ispirazione per il Movimento Internazionale

Comitato Internazionale

Il CICR è un’organizzazione svizzera con un mandato internazionale.
La sua missione umanitaria consiste nel proteggere la vita e la dignità delle persone nelle zone di conflitto e prevenire le sofferenze umane: coordina le operazioni umanitarie nei conflitti armati e in altre situazioni caratterizzate da violenze

Federazione Internazionale

La FICR è l’organizzazione che coordina a livello internazionale le Società nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa
La sua missione umanitaria consiste nell’aiutare le persone e nel proteggerne la dignità al di là della loro nazionalità, etnia o appartenenza religiosa: ad oggi ne fanno parte 191 Società nazionali.

Movimento Internazionale

Il Movimento internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa è composto da CICR, IFRC e 191 Società Nazionali.
Nei contesti di guerra e conflitto, le organizzazioni appartenenti al Movimento sono protette da emblemi conosciuti universalmente: la Croce Rossa, la Mezzaluna Rossa o il Cristallo Rosso.

Associazione nazionale Italia

L’Associazione della Croce Rossa Italiana, organizzazione di volontariato, ha per scopo l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace che in tempo di conflitto.
Associazione di alto rilievo, è posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. La CRI fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa.

IFRC Solferino Academy

L’IFRC Solferino Academy è un Think and do Tank specializzato in Innovazione, Leadership e Previsione Strategica.

Nasce nel 2019 come parte integrante di IFRC (International Federation of Red Cross and Red Crescent) e dei Servizi di Sviluppo delle Società Nazionali che lavorano per contribuire al raggiungimento degli obiettivi della Strategia 2030 di IFRC e dell’Agenda per il Rinnovamento.

E’ quindi un progetto internazionale frutto della collaborazione di IFRC con diverse società nazionali tra cui la Croce Rossa Italiana, che ne ha contribuito il lancio e che al momento ne ospita la sede a Roma in quanto major Partner.

Le attività della IFRC Solferino Academy si concentrano principalmente nel supportare la rete IFRC delle Società Nazionali ad essere anticipatorie, agili e innovative e quindi preparate per le sfide e le opportunità del futuro e per creare una rete globale più efficace, giusta e sostenibile.

Affinché questo avvenga l’IFRC Solferino Academy sostiene sistemi, culture, leadership e attività all’avanguardia nel settore umanitario che potenziano l’adattamento, l’innovazione e la trasformazione delle Società Nazionali.